Contattaci: 095 935608

Zanussi

Zanussi

L’azienda decolla davvero nel 1946 quando, grazie a Lino Zanussi (uno dei figli di Antonio), diventa uno dei principali produttori di elettrodomestici, impiegando più di trecento lavoratori.
La fabbrica, che permette all’azienda di portare la prima cucina a gas nelle case di migliaia di famiglie europee, è ancora oggi una delle strutture più importanti nel mondo degli elettrodomestici.
Con gli anni ’60, epoca dell’era spaziale, la penetrazione di Zanussi nelle case continua a salire. L’innovazione nelle categorie chiave di prodotto la porta a dominare il mercato delle apparecchiature domestiche. Nel 1965, la società inizia a produrre lavastoviglie, diventando immediatamente il leader del mercato nazionale con una quota del 25% di quel settore.

Nel 1962 il fornello a gas modello 700 vince il prestigioso premio di design Compasso d’Oro e l’Italia supera la Germania nella produzione di elettrodomestici, con le Industrie Antonio Zanussi che esportano i propri prodotti in 70 Paesi.

Nel 1968 Zanussi acquista F. Zoppas SpA, secondo produttore italiano di elettrodomestici e apparecchiature per la ristorazione.
In attività dal 1951, la divisione Zoppas Grandi Cucine porta una grande esperienza all’azienda, diventando presto uno dei suoi maggiori asset e uno specialista leader a livello mondiale.

La divisione Zoppas Grandi Cucine permette all’azienda di entrare nel mercato professionale. Alla fine degli anni ’60, Zoppas inizia la produzione di apparecchiature professionali di cucina producendo grandi fornelli compatibili con tutti i tipi di gas. Con il marchio Zoppas Grandi Cucine di Zanussi parte anche la produzione dei primi forni a convezione, introdotti negli anni ’70. Questi forni contribuiscono significativamente ad aumentare sia la produttività che la qualità del cibo.

Negli stessi anni viene lanciato per il mercato domestico il fornello a gas di Zanussi, rendendo attività quotidiane come bollire dell’acqua per un buon espresso molto più facili.
Nei trent’anni seguenti, questo processo prosegue con lo sviluppo dell’induzione – una fonte di calore immediata, controllabile ed efficace per bollire l’acqua e cuocere salse fatte in casa. I fornelli ad induzione prodotti oggi dal marchio sono eleganti, lisci e facili da usare, rendendo l’induzione accessibile anche a coloro i quali la considerano ancora una tecnologia di nicchia.

Zanussi continua ad arricchire la categoria con nuove tecnologie e design eccentrici.
Tuttavia, la tecnologia di raffreddamento più innovativa di Zanussi arriva sotto forma di “TwinTech“, un sistema di raffreddamento doppio che mantiene il cibo più fresco, più a lungo. Le funzioni di stoccaggio XL e Quick Chill contribuiscono a semplificare ulteriormente lo stoccaggio delle scorte settimanali.
Un altro modo in cui Zanussi rende più facile la vita dei consumatori.

 

Successivamente, nel 2000, viene introdotta la funzione Food Safe Control per monitorare la sicurezza microbiologica del processo di cottura nei forni.
La tecnologia del bruciatore Flower Flame, del 2003, consiste in un sistema esclusivo di precisione della fiamma, che si adatta a pentole di qualsiasi diametro.
EasySteamPlus T, la nuova tecnologia touch di Zanussi per forni, viene lanciata nel 2010.

A partire dal 2016 i prodotti Zanussi vengono venduti in 70 Paesi, con la recente aggiunta degli Emirati Arabi Uniti. Essendo stato uno dei primi marchi di grandi elettrodomestici pioniere di una strategia di mercato di massa, non sorprende che Zanussi sia oggi un trendsetter, presente nell’era del digitale per accompagnare i consumatori in ogni istante, riscuotendo grande successo anche tra i più giovani.