Contattaci: 095 935608

Miele

Miele

L'azienda fu fondata il 1º luglio 1899 a Herzebrock da due soci, Carl Miele (1869 - 1938) e Reinhard Zinkann (1864 - 1939). L'attività si svolse in un'ex segheria con un organico di 11 lavoratori, ed ebbe inizio con la costruzione di centrifughe per il latte e successivamente di zangole a motore elettrico. Nel 1900 utilizzando lo stesso principio di funzionamento realizzò la sua prima lavatrice. Nel 1907, l'azienda arrivò a occupare 60 addetti e trasferì la sua sede e la sua produzione in uno stabilimento nella vicina Gütersloh, e daI 1911 avviò la produzione di biciclette. Dal 1912 al 1916, grazie all'enorme successo, la società iniziò a produrre automobili; tuttavia, a causa dell'elevata esigenza di capitale, la produzione venne subito abbandonata. Miele divenne in quel periodo la più grossa azienda del settore in Germania, e nel 1916 creò un nuovo stabilimento a Bielefeld.

Nel 1927, l'azienda tedesca avviò la produzione di aspirapolvere, mentre nel 1929, realizzò la prima lavastoviglie di costruzione europea e nel 1933 i frigoriferi elettrici per uso professionale. Negli anni trenta, Miele divenne il primo costruttore di centrifughe in Europa. In seguito, con lo scoppio della seconda guerra mondiale, l'azienda mutò tipo di produzione, e costruì componenti per i siluri utilizzati dalla Kriegsmarine. Alla fine del conflitto venne ripresa la produzione di elettrodomestici; negli anni sessanta-settanta, proseguì il periodo di sviluppo ed espansione, con la creazione di altri stabilimenti, l'ampliamento della produzione alle cucine, e la creazione di molte filiali nei paesi europei.

Nel 1986 acquisì e assorbì la Cordes, azienda dello stesso settore, e vi iniziò la produzione dei forni a microonde. Nel 1990 Miele assorbì Imperial, un'azienda specializzata nella produzione di apparecchiature da incasso e grandi impianti di cucina. Nello stesso periodo, con l'unificazione delle due Germanie, riaprì la filiale nel territorio della ex Repubblica Democratica Tedesca, creata a Lipsia nel 1932, e creò altre filiali in altre parti del mondo.

Nel 2005

la divisione dedicata alla produzione di mobili da cucina è stata ceduta al

gruppo svizzero degli elettrodomestici AFG Arbonia-Forster-Holding. Miele

possiede numerose filiali sparse in tutto il mondo; tuttavia la produzione

avviene negli stabilimenti situati principalmente in Germania, ma anche in

altri paesi come la Repubblica Ceca e la Romania. L'azienda ha una quota di

mercato in Germania pari al 28% ed è tra le prime nei Paesi Bassi, in Belgio e

Svizzera. Nel anno finanziario 2014/2015 Miele ha registrato un fatturato di

3,49 miliardi di euro, con una crescita di 267 milioni di euro, pari all'8,3%

rispetto al biennio precedente. La

società è gestita dai pronipoti dei due fondatori, il vicepresidente Markus

Miele e l'amministratore delegato Reinhard Zinkann Junior

In Italia Miele creò nel 1961 la prima filiale a Bolzano, la Miele

Italia S.r.l.; successivamente, nel 1984, la sede è stata spostata a San

Michele Appiano. Nel complesso in Italia il gruppo occupa circa 150 lavoratori.

L'azienda produce un'ampia gamma di elettrodomestici tra i quali lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici, frigoriferi, forni elettrici, aspirapolvere, macchine da caffè ma anche congelatori, cappe aspiranti, piani cottura e cantine refrigerate per il vino.